"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

giovedì 25 giugno 2009

Il fresco piacere della Bavarese

Mi hanno sempre affascinato le torte fredde: la base soffice e bagnata di liquore dolce, che fa da contrasto e nello stesso tempo accompagna una fresca mousse, morbida ma sostenuta...il sapore della frutta estiva che rinfresca palato e appaga la gola e poi il fatto che ci si possa sbizzarrire, ce n'è per tutti i gusti: vaniglia, caffè, cacao, fragola, limone... Questa che segue è la mia prima bavarese, che non avrei mai trovato il coraggio di fare, se non avessi "incontrato" per caso il blog di Pinella (http://idolcidipinella.blogspot.com/). ...che mondo meraviglioso!! Così ho deciso che DOVEVO imparare anch'io. Come primo esperimento, fatto unendo un po' di ricette qua e là e aggiungendo qualcosa di mio, devo dire che sono molto soddisfatta...Tra le torte fredde, le bavaresi sono un vero delirio dei sensi... E' un po' lunga, ma ne vale la pena!


BAVARESE AL LIMONE CON GELÉE DI FRAGOLE

PER LA PASTA GENOVESE (stampo da 24 cm)


4 uova intere
140 gr di zucchero
140 gr di farina 40 gr di burro fuso tiepido
1 bustina di vanillina

la buccia grattugiata di un limone

Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso (almeno 10 minuti); aggiungere la vanillina e la buccia del limone. Setacciare la farina e aggiungerla a cucchiaiate sopra la montata di uova. Quindi aggiungere il burro fuso. Infornare a 170°C per 25 min.

BAGNA AL LIMONCELLO


80 ml di acqua
80 gr di zucchero
25 ml di Limoncello


Far bollire l’acqua con lo zucchero. Lasciar raffreddare ed aggiungere il liquore.


PER IL GELÉE DI FRAGOLE (stampo da 22 cm)

300 gr di fragole
80 gr di zucchero
2 cucchiai di succo di limone
6/7 gr di gelatina in fogli (3 fogli da 2 gr)


Tagliare le fragole a pezzetti. Metterle in una casseruola,unire lo zucchero ed il succo del limone. Far prendere il bollore e quindi spegnere. Mettere la purea nel mixer fino ad ottenere una salsa liscia e senza pezzetti di frutta. Passare al setaccio. Sciogliere la gelatina, fatta ammorbidire in acqua fredda, nella salsa calda e amalgamare bene. Porre nello stampo rivestito di carta forno o acetato e lasciare in frigo (o freezer per fare prima) per un'intera notte.


BAVARESE DI LIMONE

300 gr panna semimontata
250 gr latte
80 gr zucchero
6 gr colla di pesce (3 fogli da 2 gr)
4 tuorli
scorza di due limoni appena colti
1 tazzina di limoncello


Intiepidire il latte con la scorza di un limone e lasciarla in infusione per almeno un’ora. Mettere in ammollo la colla di pesce. Montare leggermente i tuorli con lo zucchero, versarvi a filo il latte e rimettere sul fuoco a fiamma bassa mescolando. Appena raggiunge la temperatura di 82°C la crema inglese è pronta. Se non avete il termometro per dolci, basterà immergere nella crema un cucchiaio: se la crema velerà il cucchiaio, sarà pronta. Eliminare la scorza del limone. Strizzare la gelatina, unirla alla crema e farla sciogliere completamente. Passare la crema al setaccio e farla intiepidire. Incorporare il liquore. Incorporare delicatamente la panna in modo da avere un composto perfettamente omogeneo.



PREPARAZIONE

Preparare la pasta genovese e, quando è fredda, bagnarla con la bagna al limoncello. Versare sulla base una metà della bavarese al limone. Mettere poi al centro il disco di gelèe di fragole e completare con l'altra metà della crema. Mettere in frigo a rassodare (io consiglierei una notte intera). Decorarla secondo la vostra fantasia...la mia aveva un po' di
fretta... :D




2 commenti:

  1. Mamma che meraviglia questa bavarese ... slurp ... deve essere anche ottima

    RispondiElimina
  2. Sì, lo è, MammaChicca!! E' morbidissima e profumata e ti assicuro che fa fare un figurone, con gli ospiti! Devi provarla! :)

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!