"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

giovedì 30 luglio 2009

Sereno variabile: gelato speziato al limone e basilico


Continuano le mie "sperimentazioni" in tema di gelato...Questo è un po' particolare e mi frullava in testa già da qualche settimana. E' nato dal non voler arrendermi all'idea di un semplice sorbetto al basilico o al limone...No, io volevo un gelato. Che avesse come nota di testa il sapore estivo e fresco del limone; come nota di cuore l'aroma speciale e mediterraneo del basilico e che lasciasse sul palato, come nota di fondo, il gusto lontano e speziato dello zenzero...Ne è venuta fuori una crema delicatissima e singolare, solo per gli amanti del genere...Mio marito, quando l'ha assaggiato, ha detto che doveva chiamarsi così: "Sereno variabile", per l'idea d'estate che sprigiona il limone e per il profumo inconsueto di basilico e zenzero...L'ho accontentato.


GELATO SPEZIATO AL LIMONE E BASILICO

Ingredienti

500 ml di panna
100 ml di latte
120 gr di zucchero (100 gr se la panna è già zuccherata)
30 gr di foglie di basilico
la buccia di 2 limoni non trattati
1 bustina di vanillina
1 uovo intero + 1 tuorlo
un pizzico di zenzero

Procedimento

1. Lavare e asciugare le foglie di basilico. Pelare la buccia dei limoni, facendo attenzione a non tagliare anche la parte bianca, perché è amara.
2. Scaldare il latte con la panna e la vanillina e immergervi le foglie di basilico e le bucce dei limoni, lasciandoli in infusione 2 o 3 ore.
3. A parte, sbattere con una frusta (a mano) l'uovo e il tuorlo con lo zucchero, versarvi il latte filtrato e fatto intiepidire nuovamente, amalgamare bene e rimettere sul fuoco.
4. Cuocere la crema inglese fino a che vedrete che, immergendovi un cucchiaio, la crema formerà intorno ad esso una specie di "velo", avvolgendolo (non fatela bollire).
5. Far raffreddare completamente la crema, filtrare una seconda volta e grattugiarvi un pezzetto di zenzero (io uso le radici essiccate, sono più profumate della polvere).
6. Mettere nella gelatiera fino a raggiungere la giusta cremosità.

2 commenti:

  1. Ma questo è il gelato spettacolare del nostro "pigiama party" dell'altra sera??? OTTTTTTTTTTTIMOOOOOOOOOOOOOOO :D
    Grazie Gab, ti voglio veramente bene!

    RispondiElimina
  2. ahahah!!! Sì, è proprio quello!! Grazie a te, non solo per la bella serata...ma anche per esserne stata l'assaggiatrice ufficiale! ;)

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!