"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

mercoledì 9 settembre 2009

Polpettone goloso di Genny


Ho raccolto con gioia l'invito di polepole alla sua "Cena dell'Allegra Compagnia" e anche se, con tutte le ricette buone che ci sono in giro, in verità mi vergogno un po', voglio comunque partecipare anch'io... :)

Quest'ultima settimana è stata veramente "di fuoco" e il tempo per cucinare cose particolari e impegnative non c'è stato...Ma l'altra sera avevamo un amico a cena e a mio marito (Genny, per l'appunto, diminutivo del nordicissimo "Gennaro") è venuto in mente di fare un polpettone un po' più...ricco ed è nato questo (al limite del dietetico):

POLPETTONE GOLOSO


Dunque, per prepararlo servono (per 4 persone):


circa 800 gr di carne macinata
150 gr di mortadella (ma va bene anche prosciutto cotto)
3 uova
2 fette grandi di pane raffermo
sale
formaggio grattugiato
pepe
prezzemolo
1 spicchio d'aglio tritato
2 wurstel

Dunque...



Mettete a bagno il pane, fino a che si sarà completamente ammorbidito. Mescolate la carne tritata con la mortadella tagliata a pezzetti molto piccoli (non l'abbiamo voluta frullare perché ci piaceva che si sentissero in bocca i pezzetti), aggiungete le uova e amalgamate bene.


Unire poi un pizzico di sale, il formaggio grattugiato, il prezzemolo tritato, lo spicchio d'aglio anch'esso tritato, un po' di pepe e il pane strizzato e sbriciolato. Impastate con le mani fino a che sarà tutto omogeneo e mettete metà composto in uno stampo da plum-cake abbastanza grande, foderato di carta forno. Adagiate nel mezzo i wurstel interi e coprite con il restante composto.


Infornate in forno già caldo a 180° per circa 40/45 minuti.






2 commenti:

  1. WOW!
    Grazie mille per la ricetta, ringrazia anche Genny (eh eh) e non preoccuparti, che tanto a questa cena sono bandite le diete...!!!
    Un salutone, torno presto a trovarti!!!
    polepole

    RispondiElimina
  2. ahahah!! Meno male, le diete non mi piacciono per niente!! :D Grazie a te e a presto!

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!