"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

venerdì 6 novembre 2009

Absorbeat




"Signore, mio Dio, non ho idea di dove io stia andando.

Non vedo la strada davanti a me.

Non riesco a sapere per certo dove essa finirà.

E non conosco neppure realmente me stesso,

e il fatto che io pensi di seguire la Tua volontà

non significa che io lo stia veramente facendo.

Ma credo che il desiderio di compiacerti

ti raggiunga veramente.

E spero di avere questo desiderio in tutto quello che faccio.

Spero di non fare mai nulla di contrario a questo desiderio.

E so che allora tu mi condurrai sulla via giusta,

anche se forse io non me ne renderò conto.

Perciò, avrò sempre fiducia in te,

anche se a volte mi sembrerà di essere perduto

e nelle ombre della morte.

Non avrò paura, perché tu sei sempre con me

E non permetterai mai che io affronti i pericoli da solo."


(Thomas Merton)
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

4 commenti:

  1. Dovremmo soffermarci più spesso su queste verità :))

    RispondiElimina
  2. Già...io ultimamente ci penso spesso...

    RispondiElimina
  3. Come vorrei che qualcuno illuminasse la mia strada..

    RispondiElimina
  4. Nightfairy: A chi lo dici, fatina...è un anno e più che le mie domande si fanno più pressanti. So che prima o poi avrò una risposta...ma l'attesa ammetto che è snervante...

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!