"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

domenica 8 novembre 2009

Pane alla pizza con mdp

Quando mio padre mi ha regalato la macchina per fare il pane, un anno fa, non credevo davvero che l'avrei usata così spesso. Soprattutto da quando ho scoperto che gli impasti lì dentro vengono una meraviglia, che la macchina impasta come due mani vigorose e che posso far fare nel cestello anche la prima lievitazione...il tutto mentre io faccio altro! Che vuoi di più dalla vita?
Così mi sono scaricata da non so più dove un manuale con moltissime ricette con la mdp e ogni tanto mi diverto a sperimentarne qualcuna, devo dire con ottimi risultati! Questo ad esempio, è un pane al sapore di pizza, molto soffice e che si sposa bene con un antipasto di affettati e formaggi. Non fate come me, non siate avari di origano e pomodoro... :)
.
.

Ingredienti
200 gr di farina 00
200 gr di farina manitoba
220 ml di acqua (a seconda del tipo di farina che usate ce ne vorrà un po' di più o un po' di meno)
1 cucchiaino di sale
1/2 dado vegetale
4 cucchiai di salsa di pomodoro
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di olio
1 ricciolo di burro
origano quanto basta
1 cubetto di lievito di birra (o 1 bustina di lievito secco)
In un recipiente, mettete la salsa di pomodoro, un pizzico di sale, l'origano e 1 cucchiaio di olio e fate cuocere un pochino al microonde la salsa, giusto per farla insaporire.
Lasciatela intiepidire, poi inserite nel cestello della mdp l'acqua, il resto dell'olio, la salsa, il dado sciolto in un pochino di acqua, il sale, le due farine e infine lo zucchero e il lievito.
Avviare la macchina impostando il programma "pane francese" (dovrebbe essere circa 3 ore e 50 minuti...), crosta media.
Caldo ha la crosta croccante e l'interno morbidissimo, come una brioche, mentre se lo mangiate tiepido sarà più soffice anche esternamente. Conservatelo avvolto nella pellicola per alimenti e in un canovaccio.






3 commenti:

  1. ciao Gabri, grazie per la visita al mio blog! ti ho risposto.. spero di esserti d'aiuto, buona serata

    RispondiElimina
  2. Valeria: Ti ringrazio per i tuoi consigli!

    Federica: Grazie, Fede, sei sempre gentilissima! :)

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!