"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

mercoledì 27 gennaio 2010

...ma che cos'è la felicità? Quando i libri parlano al cuore




La simpaticissima e originale Polepole 
ha passato a chiunque abbia voglia di condividerlo, questo carinissimo premio.
Sarà che è un periodo di nostalgia e ricordi, in cui le cose che mi fanno felice sono diventate quelle più piccole e semplici, ma mi è piaciuta subito l'idea e ho preso al volo il premio....passandolo, come una staffetta, anche a voi che capitate qui per caso o che mi tenete compagnia in questo blog-viaggio...



Il gioco a cui ci invita Polepole è "Le 10 cose che mi fanno felice" e credo sia ispirato dalla lettura di questo librino, che io ho scoperto per caso in questi giorni, dopo un pomeriggio strappalacrime con una delle ragazze che aiuto a studiare. Lì ho capito che sempre più spesso non ci rendiamo conto che quello che abbiamo nelle mani è davvero grande e ci vuole troppo poco per svilirlo o, peggio, annullarlo con un pensiero, un atteggiamento negativo.
E' come se desiderassimo soffocare la parte bella dei nostri giorni, tenendoci in cambio solo quella nera, perché in questo modo abbiamo una giustificazione in più per essere tristi...se tutto è brutto e cinico, niente può farmi del male, no? Perché tanto, peggio di così...
Io non lo so se la felicità esiste. Forse no, forse non in questo mondo...Però la gioia sì, la consapevolezza che viviamo qualcosa di unico e incredibilmente bello, nonostante tutto, questo sì. Esiste l'Amore, quello più Grande di tutti, quello che non ci tradirà né lascerà mai e che non fa ricatti e non scende a compromessi.
E per me basterebbe già, per essere felice!
.
Io il libro l'ho comprato, proprio oggi, per regalarlo a quella ragazza.
Prima o poi si guarderà intorno e vedrà finalmente tutto con occhi sereni. Chissà, magari questo piccolo, semplice manuale la aiuterà un pochino pochino...

.
.

Intanto, se permettete, io comincio il mio giochino...Dunque...
.
Le 10 cose che mi fanno felice....
.
1. Sapere che lassù Qualcuno mi ama, incondizionatamente.
.
2. Io e il maritone che giochiamo insieme come due bambini e sentirci ridere di gusto per le cose più stupide
.
3. Le chiacchiere a sera tardi con gli amici più cari, il sentirmi a casa, i loro abbracci, i sorrisi di cui non potrei fare a meno
.
4. Le cenette improvvisate con i miei zietti preferiti, le confidenze davanti a un bicchiere di grappa e le loro parole di stima e affetto
.
5. Cucinare per le persone a cui voglio bene e vedere le loro facce soddisfatte nel condividere insieme le cose preparate
.
6. Il profumo di una tisana calda seduta sul divano mentre sfoglio un libro di cucina
.
7. Io e mia sorella che usciamo a fare shopping e ci fermiamo al bar per l'aperitivo a mangiare schifezze senza sensi di colpa
.
8. L'odore dell'aria fresca, bagnata dopo una notte di pioggia, che mi fa dire: "che bello, arriva l'autunno"
.
9. Restare in cucina da sola, in silenzio, a preparare un dolce e sentire solo il rumore dei miei pensieri
.
10. L'idea che un giorno, da vecchia signora, saprò che avrò amato tanto e che sarò stata tanto amata
.
...ce ne sarebbero ancora, in verità, ma passo la palla a voi...chi ha voglia di buttarsi?
Questo l'invito di polepole, che io raccolgo:
"Raccogliete pure il premio, quindi, fate un bel post raccontando le prime dieci cose che vi rendono felici e lasciate un commentino con il link del vostro post qui, in modo che tutti possano fare allenamento...! :-))
E buon allenamento alla felicità! :-))"
.
.

5 commenti:

  1. Grazie per la tua tempestiva partecipazione e grazie per le bellissime perle che ci hai trasmesso! (quella che mi ha colpito di più è quella del rumore dei tuoi pensieri: è stato un flash e mi son vista anch’io nella stessa situazione... che bello!)
    Hai scritto delle bellissime parole, sai? credo proprio che l’idea della staffetta della gioia sia stata una buona idea, visto che ha già dato questi risultati!
    Direi che un abbraccione alla tua amica da parte nostra ci va eccome...!!!
    E un grande grazie a te!
    polepole

    RispondiElimina
  2. @polepole: Grazie a te per l'idea che hai proposto!! Avevo già notato che in comune tra noi c'era più di una cosa... :))) Mi auguro davvero che venga raccolta da più persone possibili!!! Un bacio!

    RispondiElimina
  3. Carinissima questa iniziativa!|Spesso le cose negative oscurano quanto c'è di bello nella nostra vita..

    RispondiElimina
  4. Sono una positiva e ottimista a oltranza. Di quelle che si svegliano e si impegnano per vedere il bicchiere mezzo pieno. Dunque ben vengano le tue parole, che ci fanno riflettere. Forse la felicità non esiste, ma tanti piccoli momenti di gioia sono più a portata di mano di quanto pensiamo...
    Complimenti anche per il blog, che sostengo.
    A presto!

    Sabrine

    RispondiElimina
  5. @Night: Sono contenta che ti sia piaciuta, ha colpito molto anche me! Speravo che l'avrebbero accolta in tanti...ma va bene così: ci sei tu e questo già mi basta! :D

    @Sabrine: Benvenuta tra le mie pagine, Sabrine! Grazie per le tue parole e per il tuo sostegno!!
    Io sono d'accordo con te: la felicità non esiste, almeno come assenza di dolore...ma per fortuna la gioia sì! Un abbraccio!

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!