"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

venerdì 26 febbraio 2010

Torta salata di pane secco

Ricetta golosa, quando avete del pane vecchio che agonizza in dispensa e non sapete come utilizzarlo...
Dalla cucina di "Cotto e mangiato", con qualche aggiunta (nel caso nel frigo vi agonizzasse anche della verdura...)
.


Ingredienti (se non ricordo male per una teglia di 24/26 cm)
.

250 gr di pane secco
250 gr di ricotta
1/2 litro di latte
200 gr di scamorza affumicata
2 uova
6 pomodorini ciliegini
prezzemolo
parmigiano grattugiato
sale
.

...in più:
.
1 peperone (ma voi potete usare qualunque altro tipo di verdura)
qualche fettina di salame tagliato a pezzettini
.
Preparazione
.

Mettete in ammollo il pane secco nel latte caldo.
Quando è diventato morbidissimo, aggiungete la ricotta, il sale e frullate il tutto. Trasferite il composto in una ciotola capiente e unite la scamorza grattugiata (io l'ho tagliata a pezzi piccolissimi), il prezzemolo tritato e 2 uova intere.
Intanto, fate cuocere con un po' d'olio il peperone tagliato a striscioline (il mio in realtà era arrostito, ma va bene ugualmente). Scolatelo dall'olio in eccesso e aggiungetelo al composto. Unite anche il salame.
Tagliate in due i pomodorini e alcuni aggiungeteli all'impasto, tenendone qualcuno da parte.
Mescolate bene il tutto, versatelo in una teglia foderata di carta forno. Affondate i pomodorini tagliati a metà che avevate da parte nell'impasto, spolverate di parmigiano grattugiato (io ne ho messo un po' anche all'interno) e infornate a 180° per circa 40/45 minuti. 
.
 

9 commenti:

  1. Io di solito il pane lo congelo a fette, soprattutto quello che faccio io, ma capita a volte di ritrovarsi con del pane secco, e allora o ci fa qualche bruschetta, oppure si ricicla...ho provato delle ricette dolci, dai libri, e sono sempre venute un disastro, ma una ricette salata non l'avevo mai provata, l'idea mi piace molto

    RispondiElimina
  2. Golosissima sul serio questa torta, adoro la scamorza affumicata e tu qui l'hai unita bene con il resto degli ingredienti, ottima interpretazione complimenti. Max.

    RispondiElimina
  3. Faccio la stessissima cosa anch'io, anche perché siamo solo in due e non riesco a consumarlo! Però ultimamente ho imparato a lasciarne un po' nella dispensa. Lo faccio "invecchiare" apposta e ci faccio le bruschette (le adoro!) o il pane cotto, come mi ha insegnato mia madre... :)
    Questa comunque è un'ottima alternativa!

    @Max: Grazie mille, Max, ma l'idea non è mia, è della Parodi, che devo dire spesso è creativa, nella sua semplicità!

    RispondiElimina
  4. ciao gabri...
    ..il tuo piatto è golosamente interessante.... il pane è il companatico di ogni pietanza, e non và mai sprecato... brava!!! la proverò anch'io.. ^.^
    ti auguro una settimana piena di sole...

    RispondiElimina
  5. è sempre utile sapere quanti modi ci sono per non buttare via niente,di solito ci faccio il pane grattugiato,ma così c'è molto più gusto....

    RispondiElimina
  6. @nanny: ciao, bellissima! Grazie per i tuoi complimenti!! Auguro anche a te una splendida settimana, anche se qui il sole si mostra e si nasconde di continuo...

    @ilcucchiaiodoro: Ciao, Donatella! Grazie per essere passata! Sono d'accordo con te, le bruschette e il pane cotto sono buonissimi...ma così è decisamente più goloso!

    RispondiElimina
  7. Ciao Gabri! che meraviglia questa torta salata! già leggendo gli ingredienti mi è venuta l'acquolina! sono felice che partecipi alla mia raccolta! ti inserisco subito tra i blog che seguo, a presto!
    Vale

    RispondiElimina
  8. @Vale: Ciao!! Grazie per essere passata! Fa piacere anche a me partecipare alla tua raccolta, credo sia davvero utile! Ti seguo anch'io! :)

    RispondiElimina
  9. Ottima ricetta, grazie! Ho salvato la cena di ieri! Ho anche pubblicato un post sul mio blog... Dove ti ho linkata e ho usato una tua foto!
    Sxo non ti spiaccia!

    steffyandsaras.blogspot.com

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!