"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

venerdì 5 marzo 2010

A qualcuno piace caldo



Credo di essere stata "creata" per fare la tata.
E' una consapevolezza che si radica sempre di più dentro la mia testa. In tutti questi anni mi sono trovata (per affetto-come zia- e per lavoro- come educatrice) un milione di volte ad avere a che fare con bambini molto piccoli. Stare con loro ha un che di profondamente appagante, molto più che mangiare cioccolata! Prendersi cura dei bambini è un po' come prendersi cura del mondo. E di se stessi. I manuali di pedagogia non potranno mai spiegare l'universo vasto e complesso di quegli esserini che hanno SEMPRE un perché, quando piangono, e non ce l'hanno mai quando ridono, gli basta così poco che sembra che ridano anche quando gli dici delle cose talmente stupide che invece dovrebbero darti una botta in testa...!
Credevo che la mia vita da tata fosse finita, ora che i nipoti sono diventati degli adolescenti inquieti e ribelli...e invece rieccomi qui. Miss Tata Wonder Woman è tornata! Riecco i passeggini, le bavette sporche per casa, i giochini che suonano e gli eterni dondolii che "vai, che si addormenta e io posso andare almeno un secondo in bagno", le pappe sputacchiate e gli omogeneizzati di frutta sulla mensola...
Un po' mi mancava. Un po' è come infilare un po' più in fondo una spina nel cuore.
Sono una tata. ...chissà ancora per quanto?

Confortiamoci con una valanga di deliziose endorfine...


TORTINI DI CIOCCOLATO DAL CUORE CALDO di Valentina Gigli

Per la ricetta, ho preso spunto da qui, diminuendo le dosi del burro e dello zucchero


Ingredienti per 4 tortini

100 gr di cioccolato fondente (buono, mi raccomando!)
80 gr di burro
60 gr di zucchero
20 gr di farina 00
2 uova
1 bustina di vanillina

Preparazione

Fondere il cioccolato con il burro, lo zucchero e la vanillina (io l'ho fatto al microonde)
Fare intiepidire.
Nel frattempo, imburrare e infarinare 4 stampini di quelli di alluminio usa e getta.
Aggiungere all'impasto tiepido le uova, uno alla volta, con l'aiuto di una frusta a mano e, alla fine, unire la farina setacciata.
Versare il composto negli stampini, aiutandovi con un cucchiaio, e coprire le formine con la pellicola o con gli appositi coperchi.
Mettere in freezer per almeno 3 ore.

Cottura

Al momento di cuocerli, far riscaldare il forno a 190° e infornare i tortini per circa 15 minuti. Poiché ogni forno come sappiamo è diverso dall'altro e qui la cottura è FONDAMENTALE, Venus ha messo una foto utilissima, per far capire come devono essere i tortini quando sono pronti, in modo che il cuore rimanda fondente...Spero non le dispiaccia, se le "rubo" la foto, perché a me è servita da confronto.
Eccola:



Una volta pronti, capovolgere su un piattino e spolverare di zucchero a velo.

14 commenti:

  1. ma non puoi lasciarmi così sulle spine!!!!
    la ricettina????

    RispondiElimina
  2. che meraviglia... posta posta la ricetta!!! ^.^

    RispondiElimina
  3. E la ricetta??? dai??? ti prego....baci baciotti Luciana

    RispondiElimina
  4. Adoro il tortino caldo...complimenti anche per il nuovo look del tuo blog!Bacio

    RispondiElimina
  5. @alem: ...eccola!! Scusate il ritardo!!! :)))

    @anna: ....ce l'ho fatta!! :D

    @Luciana: Ciao! Benvenuta!!

    @Ambra: Cercavo questa ricetta da un sacco di tempo...dirti che è una libidine pura rende l'idea? ;))

    RispondiElimina
  6. Che tortini meravigliosi, mi viene l'acquolina in bocca solo a guardarlo!!

    RispondiElimina
  7. @Geillis: ...per non parlare dell'acquolina VERA, mentre li mangi!! Hai presente il tipico "mmmmhhhhh" ad ogni cucchiaino? ;D

    RispondiElimina
  8. oh mamma che buono! Questo lo faccio per la festa del papà ;) grazie
    Sonia

    RispondiElimina
  9. @sunflowers8@: Mi sembra un'ottima idea, se il papà è goloso come noi, gradirà di sicuro! :)
    Grazie della visita!

    p.s. il tuo nick mi suona molto familiare...non è che siamo "incontrate" su qualche altro forum?

    RispondiElimina
  10. Ciao Gabri, ho tutti gli ingredienti e non li ho mai fatti, ogni volta mi viene la bava a vederli ma non mi sono mai decisa. Ora la tua spiegazione con foto annessa è molto chiara e cosi' voglio provare, ti chiedo solo quando parli di freezer intendi il congelatore? Io ho solo quello.

    Buona domenice e grazie per le tue squisitezze.
    Sandra

    RispondiElimina
  11. Lo adoro..bravissima!Buona domenica

    RispondiElimina
  12. @chabb: Ciao, Chabb!! anch'io, come te, li ho visti mille volte e non li ho mai fatti. Questa è la ricetta che mi ha convinto di più, vedrai che se la cottura è precisa, non te ne pentirai!! :) Io ho il frigo con sopra la cella freezer e li metto lì, ma il congelatore va benissimo lo stesso!
    Fammi sapere! Un bacio grande.

    @Night: Fatina, come stai? Mi sei mancata! Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  13. Il tortino al cioccolato è uno dei dolci a parere nostro più godurioso che abbiamo mai assagiato.Penso che la tua ricetta sia fantastica e quindi da PROVARE!!! I nostri più sinceri complimenti. Ciao a presto da Tuorlo e Francy

    RispondiElimina
  14. @Antonietta Maria Gaeta e Francesca Gaeta: Anche io lo trovo un dolce a dir poco libidinoso...sarà che vado matta per il cioccolato! ;D Grazie mille!

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!