"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

lunedì 28 giugno 2010

Panzanella...campana

In questi giorni mi sono super-impigrita...Complici il caldo che è tornato e una pesante cura antibiotica che mi sta buttando tremendamente giù, la voglia di cucinare e di scrivere sul blog è scemata proprio tanto.
Inoltre, tra qualche giorno finalmente io e il maritone partiamo per una settimana di mare e il cervellino già è posizionato sulla parola "Pausa" e non ne vuole sapere di lavorare!

Perciò, temo che per qualche tempo pubblicherò delle ricette che avevo in archivio e che non ho ancora postato e sarò poco chiacchierona...in attesa di tornare ringalluzzita dalla vacanza! :)

Questa ricetta mi sembra davvero perfetta per queste splendide giornate di sole, e per le future!
La panzanella è un piatto freschissimo, notoriamente toscano e infatti di solito si usa il pane senza sale tipico di quelle zone. Invece noi l'abbiamo portato un po' più a sud, usando delle freselle al posto del pane toscano. :)
Non siate troppo fiscali con le dosi, la panzanella credo sia un po' un piatto "da riporto" (non vorrei sbagliare, quindi sgridatemi pure se ho detto un'idiozia) e quindi andate pure a naso con le quantità! Si può praparare in anticipo, così tutti i sapori si esalteranno per bene...non è forse questo un elogio del vivere con lentezza? E va beh...mi sa che in questi giorni l'unica che va lenta come un bradipo qui sono io... :-/


PANZANELLA...CAMPANA





Ingredienti per 4-6 persone

4 freselle medie (oppure 1 kg di pane toscano raffermo)
2 cipolle rosse (io avevo le bianche, ma non credo che le freselle si siano offese)
8 pomodori rossi ben maturi
2 cetrioli grandi
1 mazzetto di basilico
origano (non ricordavo se ci voleva o meno, ma a me piace tanto e ce l'ho messo...oh, tanto è panzanella campana, no??)
1 gambo di sedano
olio extra vergine di oliva
aceto
sale
..il maritone ha voluto che ci aggiungessi delle olive nere, ma le olive sono un off-topic


Rompete le freselle in pezzi grossi (o il pane) e mettetele a bagno in acqua fredda con un bicchiere di aceto, finché non si saranno ammorbidite (ma non troppo, se vi piace lasciare un po' di croccantezza). Strizzatele per togliere l'acqua in eccesso e mettetele in una zuppiera grande.
Affettate le cipolle, tagliate a pezzetti i pomodori e affettate anche i cetrioli e aggiungete tutto alle freselle.
Mescolate il tutto, aggiungete le foglie di basilico spezzettate e il gambo di sedano tagliato a pezzetti piccoli, condite con olio, sale e se vi piace dell'origano secco. Date un'altra bella rimescolata e ponete in frigo, così resterà piacevolmente fresca.

Se a qualche commensale non piacesse troppo il gusto forte dell'aceto, potete mettere le freselle o il pane a bagno nell'acqua soltanto e poi condire alla fine giusto con qualche goccia di aceto.







13 commenti:

  1. e allora le vacanze ci vogliono proprio, per ricaricarsi e tornare in forma!
    la panzanella è meravilgiosa, straordinaria... quanta ne mangerei!!! :-P
    buona settimana.

    RispondiElimina
  2. mamma mia quanto mi piace la panzanella, anch'io la faccio così. Bacioni

    RispondiElimina
  3. ohhh la panzanella!!! Io lo adoro, sarà semplice e tutto quello che vuoi ma io lo adoro, mio padre me lo preparava spesso quando ancora abitavo a casa:))) Devo farlo anche io uno di questi giorni.
    Un bacione:)

    RispondiElimina
  4. ci sta molto molto bene anche il sedano ;)

    RispondiElimina
  5. @Betty: Piace tanto anche a me! E poi è un piatto unico, facile ed economico, che non guasta mai! :D

    @colombina: Condivido in pieno!!

    @Nena: E io la devo rifare...magari ora che andiamo in vacanza, al ritorno dalla spiaggia... ;D

    @puffosaltatore: ...no!!! Il sedano!! Ho dimenticato di scriverlo!! Ma ce l'abbiamo messo, stà tranquilla! Mi piace un sacco :)

    RispondiElimina
  6. Io la voglio questa, ad occhio va benissimo, mi sembra ottima l'aggiunta delle olive!!
    Ecco perchè hai paura del mio tiramisù ehehehehe parti per il mareeeeeeeee!!!

    Un baciotto e buone vacanze!!

    RispondiElimina
  7. @chabb: ahahahah!!! Chabb, hai ragione! Questa settimana devo stare a stecchetto, mi sa: sembro una piccola mongolfiera! :'[
    Un bacio grande anche a te!

    RispondiElimina
  8. CARA,ALLORA siamo in due..tu bradipo ed io una lumaca.Mi sto crogiolando in una lentezza allucinante ed anche il blog ne risente.Non so come si fa a fare un post tutti i giorni...è magia..Comunque ora in vacanza pensa a divertirti e ricarica le batterie,io intanto corteggio un pò questa panzanella tutta campana!un bacio e a presto!

    RispondiElimina
  9. Uffi che invidia!!!
    Ops scusa, mi presento, sono Baby, nuova da queste parti!
    Cavolo, invidia perchè io sono allergica ai pomodori e non potrò mai mangiare questa tua squisitezza...ma la farò di sicuro per qualcuno...e mi farò dire com'è!!!Un abbraccio Baby

    RispondiElimina
  10. @Damiana: Neanch'io so come si fa a scrivere un post al giorno...mi fa fatica solo il pensiero!
    Sicuro, in vacanza il leit motiv sarà RELAX RELAX e ancora RELAX!!! ;D Un bacio a te!

    @Baby: Ciao, benvenuta! Sai che anche a me i pomodori, da soli, fanno malissimo? Solo che, non so per quale incredibile alchimia, se li mangio col pane non ne risento...mah! Magie della chimica alimentare! Corro a farti visita nel tuo blog! :)

    RispondiElimina
  11. Grazie della visita Gabri!!!Pensa che io sono allergica sia ai pomodori che al lievito...che sfiga uè!!!Ma ormai ci convivo...e vivo tranquillamente anche senza...anche se confesso che ogni tanto una tagliatellina al ragù me la faccio...e poi quando sto male penso a quanto era buona e passa tutto!!!!HHHHIIIIHHHIII!Un baciooooo

    RispondiElimina
  12. Senza ombra di dubbio uno dei miei piatti preferiti!
    :)

    RispondiElimina
  13. @david carollo: ...noti anche tu come i piatti più poveri siano anche i più incredibilmente gustosi?? ;)

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!