"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

giovedì 22 luglio 2010

Dall'archivio: Rotolo con crema al caffè


La verità è che da un paio di settimane non riesco proprio a cucinare...in realtà neanche tanto a mangiare...Speravo che la cosa sarebbe migliorata, tornando dalle vacanze e invece mangerei solo ghiaccioli e panini e di mettermi a sperimentare, cuocere, friggere e infornare non se ne parla...Questo caldo soffocante mi ha tolto ogni desiderio di stare vicino ai fornelli...e io adoro spadellare! Il lievito madre mi guarda ogni volta con occhi supplichevoli, perché l'unica cosa che faccio -e con fatica pure quella!- è rinfrescarlo con puntualità, ma non ci penso davvero a fare il pane, adesso...
Accendo pochissimo il computer e mi sto dedicando ai miei amati libri, in compagnia del ventilatore che mi segue fedele in ogni stanza.

So che è solo un periodo e non mi preoccupo, mi dispiace solo di stare trascurando un po' il blog, di non dedicargli l'attenzione che vorrei.
Perciò, perdonatemi, ma sono ancora in attesa di ritrovare la frenesia di impastare... :)

Questo rotolo l'avevo preparato qualche tempo fa, è veloce e in queste sere estive un dolce fresco e cremoso è più che piacevole!
Scusate la foto terribile, ma avevo messo un po' più lievito di quello previsto e il pan di spagna mi è quasi esploso nell'arrotolarlo... :D
La crema è buonissima, molto delicata, la ricetta originale è di Serix e la trovate qui, io ho raddoppiato le dosi, così da poter usarne anche per la copertura.


ROTOLO CON CREMA AL CAFFE' "DELICATESSE"


Ingredienti


Per la pasta biscotto, la ricetta è la stessa che ho usato qui (ma la prossima volta voglio provare a non mettere il lievito)


Per la crema al caffè

500 g di mascarpone
100 g di zucchero a velo
2 tazzine di caffè ristretto poco zuccherato
2/3 cucchiaini di caffè in polvere (quello che si usa per la moka, non il caffè solubile)
6 cucchiai di panna montata + un po' per la copertura (in tutto credo di averne usato circa 200 gr)


Montare un po' il mascarpone con le fruste elettriche, aggiungere lo zucchero e lavorare fino ad avere un composto cremoso.
Unire un po' alla volta il caffè e poi quello in polvere (fate un sacrificio e assaggiate la crema, così potrete decidere se aggiungere ancora uno o due cucchiaini di caffè in polvere).
Montare la panna e incorporarne qualche cucchiaio alla crema di mascarpone.


Spalmare il rotolo con la crema, arrotolarlo e corpirlo con la crema rimasta, a cui avrete aggiunto ancora un po' di panna montata.









Enjoy and refresh! :D

6 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Non ti preoccupare, capita a tutti di avere della settimane morte, senza entusiasmo, soprattutto adesso con questo caldo: a chi va di cucinare??

    pensa che non ho mai provato a fare un rotolo...magari ci provo stavolta??
    Quanto è grande la teglia in cui va cotta la pasta?

    RispondiElimina
  3. Scusami, era partito il commento due volte!!

    RispondiElimina
  4. @Geillis: ...infatti! Anche se ho in mente un dolce per il mio compleanno e mi sa che in questi giorni mi dovrò dare da fare per forza! :D
    La mia teglia è 38 x 27 cm. All'inizio lo facevo sulla leccarda del forno, che era piuttosto grande, per quello mettevo due cucchiaini di lievito, ma questa teglia è più piccola e la prossima volta elimino il lievito. Quindi regolati tu sulla grandezza che hai! :)

    RispondiElimina
  5. E' una cosa che dovrei fare anch'io.... staccare! Staccare il computer, allontanarmi da forno e fornelli, riprendere il contatto con le cose dimenticate, come un bel libro ad esempio.. ne ho uno iniziato e abbandonato, non è da me.... Forse mi prenderò una pausa rigenerante...
    Ma prima di questo devo provare il tuo rotolo golosissimo :P===
    Userò la placca del forno attenendomi alle tue dosi =__^
    Ti auguro una domenica serena, prenditi tutto il tempo necessario, quando torni sai che mi trovi qui =__^
    Un bacio grande ^___^

    RispondiElimina
  6. CRI: Cri, ma io lo dico...solo che poi non riesco a farlo! Soprattutto quando mi viene in mente di fare un dolce...tutta la noia e la poca voglia di cucinare spazzate via in un istante! :D E sono sicura che vale lo stesso per te...Quindi, l'importante è seguire l'istinto!! ;)

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!