"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

venerdì 19 novembre 2010

Crostata di mele e mascarpone, con mandorle e cannella



La torta di mele più insolita e particolare che abbia mai mangiato.
Io l'ho trovata deliziosa! Spero piaccia anche a voi...L'idea originale è di Sara, io ho sostituito la base con una pasta frolla aromatizzata al marsala e ho aggiunto le mandorle.


Vi serviranno, per una teglia di 24 cm:


Per la pasta frolla


250 gr di farina
100 gr di zucchero
2 tuorli
125 gr di burro
2 cucchiai di marsala
la buccia grattugiata di 1 limone biologico


Per la crema


300 gr di mascarpone
1 uovo intero
60 gr di zucchero
40 gr di mandorle
2 cucchiai di marsala
la punta di un cucchiaino di cannella


Per la copertura


3 mele piccole o 2 grandi
2 cucchiaini di cannella
3 cucchiai di zucchero




Prepariamo la pasta frolla...


Mettete nel robot (eh, sì, mi sono convertita anch'io all'uso del robot per preparare la pasta...) la farina e il burro freddo a pezzetti. Azionate il robot, finché avrete un composto sbricioloso. Unite lo zucchero, la buccia del limone e i tuorli e fate andare ancora il robot, aggiungendo anche il liquore. Formate una palla e tenetela in frigo per una mezzora.

Per la crema: Mescolate il mascarpone, lo zucchero, le mandorle tritate grossolanamente (si devono sentire, in bocca), il liquore e l'uovo.

Con la pasta foderate una teglia di 24 cm imburrata e infarinata e versate la crema preparata. Tagliate le mele a fettine sottili, mescolatele bene con la cannella e lo zucchero e distribuitele sulla crostata.

Infornate a 180° per 40 minuti circa.

Visto che l'ho preparata per il compleanno del maritone (su sua richiesta), io l'ho servita su un letto di crema inglese.




Con questa torta partecipo alla raccolta Il tempo delle mele


7 commenti:

  1. Mamma mia che bonta'.... eppure di torte di mele ne ho fatte svariate. Ma in una veste cosi' golosa e tentatrice mai... pure il "lettino cremoso".

    Un saluto e buona serata

    RispondiElimina
  2. buonissima e molto molto golosa!

    RispondiElimina
  3. Che delizia, già me la immagino in bocca, morbida e succosa, con le madrole un pò croccanti...Grazie mille!!!
    Stefania

    RispondiElimina
  4. una bella fetta anche per me!! ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  5. Una crostata davvero deliziosa con la crema inglese poi gnammm
    baci baci

    RispondiElimina
  6. Deliziosa..fantastica!complimenti!...leggo solo ora la notizia di sotto, un grand ein bocca al lupo di cuore :)

    RispondiElimina
  7. @Letiziando: E' vero, per ora è una delle più buone torte di mele mangiate anche da me! :)

    @Alem: Grazie! Spero che a te sia tutto ok!

    @Stefy e Rosy: Grazie a voi per il contest, è stato un piacere partecipare!

    @sogno93: :))

    @gabri: La crema inglese è una cosa che adoro! Baci anche a te!

    @Nightfairy: Grazie, fatina...per tutte e due le cose! ;D

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!