"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

giovedì 16 dicembre 2010

Biscottoni rustici allo zenzero


...tranquilli, tranquilli...non ci siamo rituffati nello sbafo dei dolci, non ancora, almeno...queste sono ricette delle scorse settimane che non avevo ancora avuto il tempo di pubblicare!

Questi biscotti sono buonissimi, semplici, dall'aria casereccia, perfetti da inzuppare nel latte! E poi sono molto leggeri, con pochissimi grassi e poco zucchero. Che mentre si fa finta di stare a dieta sono quello che ci vuole per farti sentire meno in colpa!
E con la forma dell'agrifoglio fanno anche un po' Natale, no? ;)
Lo zenzero non è indispensabile, ma li rende sicuramente un po' più speciali.

Dunque...


BISCOTTONI RUSTICI...con un tocco di zenzero

Ingredienti

500 gr di farina 00
175 gr di zucchero
(se vi piacciono più dolci, vi consiglio di aumentare a 200 gr la dose di zucchero)
75 gr di burro
3 uova medie
1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di zenzero in polvere
buccia di limone grattugiata
latte q.b.

Accendete il forno a 180°
Fate la fontana con la farina sulla spianatoia, mettete al centro tutti gli ingredienti e cominciate ad impastare. Se l'impasto fosse troppo duro, aggiungete qualche cucchiaio di latte.
Quando avrete ottenuto una palla bella liscia ed omogenea, fatela riposare una mezzoretta in frigo (con questo tempo anche a temperatura ambiente, che in questi giorni è praticamente uguale al frigo...)
Poi riprendetela e stendetela col matterello ad uno spessore di circa 1 cm (devono venire un po' cicciotti).
Tagliateli con le formine che desiderate, purché siano abbastanza grandi (non è obbligatorio, ma danno più il senso del casereccio...e poi si chiamano "biscottoni" apposta! :> ).
Disponeteli sulla teglia foderata di carta forno e infornate per circa 15 minuti. Non fateli colorare troppo. Una volta freddi, spolverateli di zucchero a velo.


4 commenti:

  1. Una scatola ricca di meraviglie!!Bellissima la foto,riesce ad esprimere tutta la bontà di questi biscotti profumati!!
    Bravissima cara e buona serata!

    RispondiElimina
  2. Ciao! T'invito a partecipare al mio 1° Contest! Ti aspetto! Stefania
    http://buhbuhbutter.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. @marsettina: ...w i biscotti e il loro profumo! :D

    @Damiana: Grazie, Damiana! Buon pomeriggio a te!

    @mercoledì: Ciao, Stefania! Benvenuta! Sono appena passata per il tuo blog... ;D Grazie per l'invito!

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!