"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

lunedì 7 febbraio 2011

Torta di patate alla piacentina



Una torta salata davvero speciale. Gustosissima, il battuto di aglio e prezzemolo la rende molto particolare, profumata e si presta benissimo a un piatto unico, magari accompagnata da una bella insalatina fresca (che, come dice il maritone, "sgrassa" :>).
Io ho sostituito il lardo previsto dalla ricetta con dello speck in una sola fetta, che ci era stato regalato da un amico. Nel cambio secondo me non ci ha perso, lo speck era perfetto!

Vi scrivo la ricetta...


TORTA DI PATATE ALLA PIACENTINA
tratta, con qualche variazione, dal Sale&Pepe di Febbraio






Ingredienti per 6/8 persone

1,5 kg di patate a buccia rossa
3 uova
100 gr di grana grattugiato (ne ho messo un po' meno, perché mi sembrava eccessivo)
50 di pecorino grattugiato
2 scalogni, 1 porro (io ho usato 1 cipolla al posto di entrambi)
200 gr di lardo o di speck in una sola fetta
olio extra vergine di oliva
1 spicchio d'aglio
prezzemolo
noce moscata


Per la base di pasta*:

150 gr di farina
1 pizzico di zucchero
1 cucchiaino di sale
50 ml di latte 
50 ml di acqua


Preparazione

Lavate le patate e lessatele (io le ho lessate e schiacciate il giorno prima, per velocizzare i tempi).
Affettate porro e scalogni e stufateli per 8-10 minuti con 2 cucchiai di olio.
Sbucciate l'aglio, eliminate l'anima e tritatelo insieme al prezzemolo e allo speck tagliato a cubetti piccoli, fino ad ottenere una specie di pesto.
Sbucciate le patate e passatele allo schiacciapatate, aggiungete il porro e gli scalogni, 2 uova sbattute con poco sale, il grana, il pecorino, una grattatina di noce moscata e il lardo col suo battuto (o lo speck).

Impastate la farina con il latte, l'acqua lo zucchero e il sale.
Lavorate il composto, tiratelo in una sfoglia sottile e rivestite l'interno di uno stampo rotondo di 22-24 cm**.
Riempite con il composto, spennellate con l'uovo rimasto sbattuto.
Disegnate una grata con la forchetta e infornate a 180 per circa 50-55 minuti.





Sfornate, fate intiepidire e...gustatela!






Note

*ho trovato la pasta un po' "scialba", per una farcitura così saporita e inoltre era troppo morbida. La prossima volta credo opterò per una classica pasta brisée, un po' di croccantezza ci sarebbe stata bene. ...però ovviamente sono solo gusti!

**secondo me lo stampo di 22 cm è davvero troppo piccolo, per quella quantità di composto. Io ne ho usato uno di 26 cm e forse sarebbe andato bene anche uno di 28; magari sarebbe venuta solo un pochino più bassa.

14 commenti:

  1. Prendo nota...in questo periodo mi piace molto mangiare e preparare torte salate...Ciao.

    RispondiElimina
  2. mmmmmmmmmmmm...che bontà! complimenti!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Che goduria questa tortaaaaaaaaaa.....
    quanto vorrei assaggiarla.... :-)

    RispondiElimina
  4. Che bontà!!!Ne mangerei un pezzetto anche adesso!!!Grazie per la ricetta e buona serata

    RispondiElimina
  5. Wooooo che bontà,assolutamente da provare :P

    RispondiElimina
  6. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  7. io nn posso più aprirlo il tio blog!!! ogni volta ingrasso solo a guardarlo!!!! sn alla ricerca degli albumi pastorizzati...vorrei riprovare il cibo degli angeli!!! grazie x qst altra gustosissima ricettina che farò!!!! ciao gabri! mgrazia

    RispondiElimina
  8. Anno nuovo e contest nuovo per Dolci a gogo!!In collaborazione con Le Creuset, il mio blog ha organizzato un contest "Tutto in cocotte". Tra tutte le ricette partecipanti sarà scelta la più meritevole premiata con 4 cocotte Le Creuset.
    Per altre informazioni corri a leggere il post.
    Ti aspetto
    Baci Imma

    RispondiElimina
  9. Hummm....che bono.....una vera leccornia.
    Complimenti, fá venire la fame al solo guardare :-)
    Una felice e serena serata, cara Gabry...
    baci baci

    RispondiElimina
  10. me la vedo bene anche come antipasto caldo, in "crostatine monoporzione", dev'essere gustosissima!

    RispondiElimina
  11. Che fameeeee ;.p dev essere troppo buona!

    RispondiElimina
  12. @Max: Condivido con te la passione per le torte salate: farle e...mangiarle!! ;D

    @Federica: Grazie!!

    @Taty: :)))

    @atri: Era buonissima, anche il giorno dopo!!

    @pippi e Nanny: Provatela, ragazze!!

    @Ramona: Ci penserò, grazie mille! Non sarà facile, ma mi farò venire in mente qualcosa!!

    @Maria Grazia: Mary, sei troppo buona!!! Senti, ma se mi fai sapere quando vieni dalle nostre parti, te li compro io, gli albumi! Fatti sentire, ok? Un bacio!!

    @dolci a...gogo!!!: Imma, mi piacerebbe un sacco partecipare al tuo contest, ma...non ho le cocotte!! :-/ Come cucino qualcosa in cocotte, senza la cocotte??... :(((

    @Orchidea: Grazie, Sarabella! Una splendida giornata anche a te!

    òmerendasinoira: mmm...in monoporzione, che idea fantastica!

    @Nightfairy: sì, buona buona buona...io mangerei patate in ogni salsa, tutti i giorni... =D

    RispondiElimina
  13. Che bontà...la devo rifare assolutamente!!!
    complimenti!! Se ti va passa a trovarmi!!!

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!