"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

sabato 2 luglio 2011

Sempre e per sempre

In questo weekend tanti pensieri, sensazioni diverse, umore su e giù, voglia di qualcosa di indefinito, nostalgie non ben identificate...

Un post solo per augurarvi buon sabato e una bella domenica di relax. Vi lascio in compagnia di una canzone che è pura poesia e che, come sempre fa la poesia, traduce in parole i miei moti dell'anima.


5 commenti:

  1. uffi..ma cos'è questa "malinconia portami via" dilagante?!?! :°( ari-uffi..è estate risvegliamoci :°(

    RispondiElimina
  2. Gabri ti prego forza, è facile dirlo capisco, ci riempiamo la bocca di frasi fatte che poi in pratica non servono proprio a nulla. Per me è un momento brutto brutto brutto, mi sono aggrappato a questi blog ai post che lascio e alle risposte che mi scrivono, trovo in modo assurdo, non avrei mai immaginato e voluto condividere disperazioni tramite questo odioso strumento virtuale. Le gocce del nostro cuore non possono essere postate. Ti prego fatti forza darai la possibilità ad altri di trarne beneficio.
    Un saluto Stefano del blog Dillo a noi.

    RispondiElimina
  3. Carino il tuo blog, infatti mi sono anche iscritta nei tuoi lettori fissi, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  4. un buon inizio settimana ed un sorriso per la tua dolcezza

    RispondiElimina
  5. @eres: ...è vero, è contagiosa!! Per fortuna è come una fastidiosa febbriciattola: fastidiosa, ma passa presto!! ;D

    @Stefano: caro Stefano, quello che ci tenevo ad esprimerti, l'ho fissato con più "spazio" su un'email...Forza, lo dico anche a te...e se vuoi, io sono qui :)

    @sississima: Ciao, Silvia, benvenuta! Grazie mille per il tuo sostegno! Verrò a trovarti al più presto!

    @sogno93: :* ...sorriso ricambiato! :>

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!