"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

sabato 13 agosto 2011

C'è un tempo per partire e uno per tornare

E' giunto davvero il tempo di andare in vacanza. Per partire, no, per quello c'è ancora un po' di tempo, ma intendo andare in vacanza con la mente e lo spirito. Il computer fisso ha deciso di prendersi le ferie anche lui e da una settimana non si accende neanche più...sigh...E usare il portatile del maritone significa mercanteggiare di continuo i minuti in cui glielo prendo in affitto :) troppo stressante, non sono mai stata brava a contrattare ;p
Perciò, ho capito che forse il letargo del mio amato pc è stato un segno per farmi mollare la presa e rilassarmi, staccare anche dalla blogosfera.

Vi lascio con un'ultima -per ora- deliziosa ricetta estiva e auguro buonissime vacanze a tutti, che siano davvero un tempo "vacante", un momento per fare spazio a se stessi e alle persone che amiamo di più!!

Io continuerò a cucinare, a fare foto indecenti, a farmi tormentare il cervello con pensieri inutili...e poi a settembre avrò una lista immane di ricette e pensieri da pubblicare...spero abbiate la pazienza di aspettarmi!! =D


A prestoooooooooooooooo


 MOUSSE GHIACCIATA AL COCCO E MENTA
liberamente tratta da: "Il grande libro del gelato e dei dessert"


Ingredienti per 8 porzioni

4 albumi medi
150 gr di zucchero semolato
175 gr di farina di cocco
300 ml di panna
(se usate quella già zuccherata, diminuite un pochino la dose dello zucchero)
1 cucchiaio di succo di limone

per la cremina alla menta
100 ml di panna già zuccherata
qualche fogliolina di menta fresca


Preparazione

Inumidite 8 formine di alluminio usa e getta, foderatele con della pellicola per alimenti e mettetele da parte.
Versate gli albumi e lo zucchero in una grande ciotola resistente al calore posta sopra un tegame d'acqua che bolle piano. 
Sbatteteli con una frusta elettrica finché la meringa non è diventata molto densa.
Togliete dal fuoco, aggiungete il limone e continuate a mescolare energicamente per 2 minuti circa, finché la frusta non lascia una densa traccia quando viene sollevata.
Incorporate delicatamente il cocco grattugiato.
In un'altra ciotola, montate bene la panna e unitela alla mousse di cocco, facendo attenzione a non smontare la meringa.
Trasferite il composto nelle formine preparate, livellatene la superficie con una spatola, coprite con la pellicola trasparente e mettetele in freezer per almeno 4 ore.

Nel frattempo, mettete a scaldare la panna, uniteci le foglioline di menta e spegnete il fuoco, lasciando che la panna prenda a poco a poco il profumo di menta.
Fate raffreddare e conservate in frigo.

Servite le mousse ghiacciate con un cucchiaio di panna alla menta (da cui avrete opportunamente tolto le foglioline). La mousse è molto più buona se tolta dal frigo 15 minuti prima di servirla.

10 commenti:

  1. Certo che aspetto.

    Ma quali foto indecenti....

    Un saluto Stefanno

    RispondiElimina
  2. Gabry buon relax allora..il dolcetto è delizioso..chissà che prima o poi non trovi quell'amato tavolo di legno..ahaha..io ti aspetto eccome..e chi ti molla!!

    RispondiElimina
  3. ciao gabri! buone vacanze buon relax buoni pensieri soprattutto! :) e la ricetta? deliziosa! baci

    RispondiElimina
  4. Delizioso il tuo blog....grazie per essere passata dal mio....mi iscrivo subito per seguire le tue delizie....sperando che il tuo piccì torni ad essere operativo e tu ci possa deliziare con le tue meraviglie!!!

    RispondiElimina
  5. Ti aspettiamo!questo dessert é fantastico, é proprio quello che ci vuole con questo caldo!

    RispondiElimina
  6. Io torno e tu parti!
    Bizzarra coincidenza per cui non mi resta che ricambiare, ringraziandoti per avermi fatto trovare un tuo saluto e augurandoti di cuore delle ottime vacanze, affinchè queste siano ristoratrici per il tuo spirito ( oltre che palato ).
    Complimenti per questa deliziosa mousse!


    Un sorriso e a presto, io ti aspetto!

    RispondiElimina
  7. c'è chi parte e c'è chi torna... sto riprendendo pian piano i contatti con la realtà!^^
    ti aspetto...torna con calma...!!:-)

    RispondiElimina
  8. Ciao cara Gabry,
    io sono tornata...ma non con il cervello, quello é ancora in Sicilia :-)
    Spero di avere piú tempo per visitare tutte le mie amiche, sono un pó latitante da un pó!
    Ti auguro una felice serata...
    a presto!
    Baci

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!