"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

domenica 4 settembre 2011

Quando vale la pena rischiare





"...e mentre mi sforzavo di trovare il mio posto nella grande città, di fare una vita che potessi amare con persone che amavo, sapevo che il cibo era la chiave."

dal libro "Non tutto fa brodo" di Katherine Darling

Mi sono chiesta tutta l'estate, quale fosse il mio posto nel mondo -nel mio mondo, s'intende- e più leggevo le pagine di questo libro delizioso, più mi dicevo anch'io che qualunque fosse il mio posto, quello che sentivo più mio era imparentato col cibo. E ogni volta che mi ripetevo questa risposta, mi rendevo conto che nella mia vita ho sempre avuto una gran paura di rischiare. Mia madre sosteneva che bisognava restare nel raggio d'azione vicino a casa, che ci si doveva accontentare di quel poco che si aveva, che si poteva essere felici anche senza tanti grilli per la testa. E io ho seguito quasi alla lettera queste raccomandazioni, lasciando ad altri la capacità di spiccare il volo verso grandi sogni.
Follie, nella vita, ne ho fatte veramente poche, e in tutte a pensarci avevo alle spalle un bel paracadute a proteggermi sempre.
Non sono neanche la tipa da colpi di testa, io prima di fare una cosa ci penso mille volte, le mie decisioni sono sempre super ponderate -i pro, i contro, le conseguenze, i "se", i "ma"- tutto viene passato al vaglio del mio cervellotico bisogno di tenere tutto sotto controllo!

Stavolta però, il mio passo oltre il recinto l'ho fatto davvero.
Forse mia madre non approverebbe (e in queste notti quante volte mi è sembrato di sentire la sua voce che mi ripeteva "E se...e ma...e poi..."!)

Ma domani per me inizia una nuova avventura.
Una vera scuola di cucina. Un master professionale, con tanto di qualifica, esame e stage finale...
E stavolta, con tutta me stessa, spero di spiccare il volo come non ho ancora fatto finora e realizzare sogni a lungo rimasti sopiti.


...auguratemi in bocca al lupo!! :) :)



9 commenti:

  1. In bocca la lupo te lo faccio grande come il mondo perchè quel sogno per me resta ancora nel cassetto..nascosto. Ti auguro con tutto il cuore di riuscire a realizzarlo con successo. Bacioni

    RispondiElimina
  2. Certooooooooooo......in bocca al lupo è sicuramente l'augurio minimo che posso farti.
    Mentre leggevo il tuo post, mi sembravadi leggere nella mia mente....vorrei anch'io fare un piccolo colpo di testa nella mia vita...
    A presto.

    RispondiElimina
  3. In bocca al lupo di TUTTO CUORE !!!

    RispondiElimina
  4. io credo che tutto succeda a suo tempo. che non bisogna forzare le cose, che quando arriva il momento sembrerà tutto normale e naturale. in bocca al lupo a te..e anche a me.. che finalmente ho "il coraggio" di lasciare il nido. volo verso il nord alla ricerca di..boh.. di qlc.. ;)

    RispondiElimina
  5. Sono molto felice per te...hai fatto la scelta giusta!
    in bocca al lupo e...tienici aggiornate!! :-)

    RispondiElimina
  6. @Federica: ...e allora non aspettare, Federica!! I sogni, quando sono veri, possono sempre essere realizzati!

    @Artù: Non mi sentivo così felice ed eccitata da tanto tempo...ogni tanto un colpo di testa bisogna farlo...anche se io ho aspettato 36 anni... ;D

    @Mascia: Grazie mille!!!

    @eres: ...eih!! Ma allora anche tu hai grandi novità di cui andare fiera! In bocca al lupo, Sere, ad entrambe. Comunque vada, sarà un successo!! :))) Tienimi informata!

    @Lella La Fornella: sarà fatto! Cercherò di non trascurare il blog ;)

    RispondiElimina
  7. Io te lo auguro con tutto il cuore un grandissimo in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  8. in bocca al lupo e tanta tanta invidia per aver avuto la forza di spiccare il volo!
    sere

    RispondiElimina
  9. Per mancanza di tempo non ero passata a trovarti e adesso scopro questa bella notizia..ma certo che ti faccio un in bocca al lupo..poi riferiscici i segreti dei garandi maestri..

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!