"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

sabato 10 dicembre 2011

Treccione all'ortolana su crema di zucchine e patate

Un primo piatto gustosissimo, profumato e ricco di sapori. Peccato non avere le melanzane (d'inverno non le compro quasi mai, sono piene di semi e amare), altrimenti sarebbe stato davvero perfetto..Se vi trovate dei finocchi, aggiungeteli, daranno un tocco croccante in più! La crema di zucchine e patate regala un'inaspettata cremosità e completa i sapori.

Buon appetito!

Ingredienti per 2/3 persone


1 zucchina
1 peperone
1 carota grande
1/2 cipolla
1 patata piccola
parmigiano
2-3 cucchiai di panna da cucina
(io uso quella di soya, è leggera e non copre i sapori)
prezzemolo
olio
sale e pepe


Preparazione

Tagliate la zucchina a bastoncini, tenendo da parte la polpa.


Tagliate quest'ultima a tocchetti insieme alla patata e mettetela a stufare con un filo d'olio, un pizzico di sale e qualche cucchiaio di acqua.


Nel frattempo, saltate in padella con l'olio le verdure tagliate a bastoncini, una alla volta: carote, peperoni e  zucchine. Lasciatele croccanti, mi raccomando!


Quando le zucchine sono a metà cottura, unitevi la cipolla tagliata anch'essa a julienne


Appena le verdure saranno tutte pronte, unitele nella stessa padella (io uso il wok), salatele, aggiungete 2-3 cucchiai di panna da cucina, del prezzemolo tritato e amalgamate bene.


 Una volta che anche la patata e la polpa della zucchina saranno cotte, unitevi un cucchiaio di parmigiano grattugiato e una spolverata di pepe e frullate col minipimer, aggiungendo, se necessario, un filo d'olio.
Cuocete la pasta e scolatela al dente, tenendo da parte un po' dell'acqua di cottura.
Versatela nella padella con le verdure e mantecate, aggiungendo qualche mestolo d'acqua di cottura.
Mettete nei piatti uno specchio di crema di zucchine e adagiatevi sopra la pasta all'ortolana.
Se vi piace, completate con un filo d'olio a crudo e un pizzico di pepe fresco.




4 commenti:

  1. hai ragione: anche io sarei melanzana-dipendente, ma durante l'inverno proprio non le riconosco più , amare e piene di semi. Peccato : ( ma ci consoliamo con tutto il resto!

    RispondiElimina
  2. Che ricetta deliziosa Gabry!
    Amo le verdure e la pasta, binomio perfetto per me.
    Un bacio.
    LaSempy

    RispondiElimina
  3. ma questo piatto è spaziale!!!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  4. Che bel piatto invitante..bellissima anche la foto!!

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!