"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

mercoledì 29 febbraio 2012

Cheesecake cocco e banana con glassa al fondente

 

 Mio cognato (fratello del maritone) ha una passione per i dolci alla banana e al cocco e da tempo gli promettevo di preparargli una torta ad hoc solo per lui.
Così, quando l'altro giorno ho aperto il frigo e lì sul secondo ripiano due banane piangevano in africano, piene di macchie nere...ho capito che dovevo pasticciare qualcosa...
Gironzolando sul web alla ricerca di un'idea golosa, sono approdata qui (blog delizioso, tra l'altro) e ho mi sono innamorata di questa cheesecake : era perfetta, cocco e banana, proprio il matrimonio che cercavo!
L'unica aggiunta che mi sono permessa di fare è stata la glassa al cioccolato fondente, tanto per non farci mancare niente...

Ma veniamo alla ricetta...

Ingredienti per uno stampo di 24 cm

300 gr di biscotti digestive
150 gr di burro fuso
250 gr di philadelphia
250 gr di ricotta
125 gr di zucchero di canna
3 uova medie
2 banane medie mature ridotte in purea
1 cucchiaino essenza naturale liquida di vaniglia
70 gr di cocco in scaglie

Mettere nel robot da cucina i biscotti e frullarli fino a ridurli in polvere, unire il burro fuso e mescolare bene. Con questo composto rivestire base e pareti di uno stampo a cerniera da 24 cm. Metterlo in frigo e lasciarlo riposare.
In una ciotola (io ho usato sempre il robot, l'ho trovato comodissimo) frullare il philadelphia insieme alla ricotta, lo zucchero e le uova. Unire l’essenza di vaniglia, la purea di banane e il cocco, incorporare bene con una spatola e travasare il composto nel guscio di biscotti. Mettere in forno a 180° per circa 1 ora (io l'ho fatta cuocere per circa 45 minuti e poi l'ho lasciata raffreddare nel forno con lo sportellino leggermente aperto). Conservare in frigo per tutta la notte. 

Per la glassa al cioccolato fondente

126 gr di panna fresca
62 gr di glucosio
200 di cioccolato fondente 55%

Portare a bollore la panna con il glucosio, unire il cioccolato tritato e amalgamare il tutto. Lasciare intiepidire (se avete un termometro da cucina, deve arrivare tra i 30° e i 40°) e versare sulla torta.
Conservare in frigo.



Il risultato? Una cheesecake buonissima (se vi piace il connubio cocco-banana, ovviamente), dal delizioso profumo di banana e la dolcezza del cocco di sottofondo. La glassa al cioccolato la rende ancora più golosa!

...we like it!!


8 commenti:

  1. Che meraviglia...Deve essere deliziosa!!!

    RispondiElimina
  2. è troppo invitante...la voglio!!!! mi segno la ricetta :)
    (cacchio ma io devo stare a dieta....)

    RispondiElimina
  3. Caspita... deve avere un profumo inebriante. Bravissima!

    RispondiElimina
  4. Non amo molto le banane perchè il loro sapore dolce pastoso mi stucca e non poco ma come si fa a resistere di fronte a tutta sta dleizia di cheesecake!? :-)

    RispondiElimina
  5. caspita, questa ricetta è la summa delle tentazioni dolci! e comunque condivido: perche negarsi una bella glassa fondente??? ; )

    RispondiElimina
  6. ecco, io veramente sarei a dieta... certe cose non dovrei nemmeno guardarle e invece mi son già pure copiata la ricetta!^^

    RispondiElimina
  7. Wow!!! .... la glassa fondente da un tocco davvero super ...bravissima!!!! ...son felice sia venuta bene!!!
    un abbraccione!!!

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!