"…in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito rese indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale..."

(Marcel Proust, "Alla ricerca del tempo perduto")


_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

lunedì 4 febbraio 2013

Un raggio di sole per me

Mi sono accorta di aver iniziato a scrivere questo post circa una decina di volte e ogni volta riuscivo a mettere giù solo la frase iniziale, finendo per aver messo da parte non so quante bozze, mai pubblicate...
La verità è che spesso sogni per anni che accadano certe cose e mentre le sogni e le brami con tutto il tuo sangue e la tua carne, ti immagini il momento esatto in cui vivrai la realizzazione di quel desiderio: ti vedi un milione di volte al giorno davanti agli occhi scorrere come in un film tutti i fotogrammi uno alla volta, cosa farai, come ti sentirai, a chi lo racconterai e come, se ci dormirai la notte e quale sarà la prima, primissima emozione che proverai, nell'assaporare la fiaba diventata realtà.
Ma poi, quando il momento arriva, scopri che è diversissimo da come l'avevi "programmato" e che la tua reazione è assolutamente imprevista, quasi quanto l'evento inaspettato.
Un preambolo lunghissimo, per dirvi una cosa che non riesco ancora a dire davvero nemmeno a me stessa, che vivo ancora con lo stupore e l'incredulità della scoperta iniziale e che mi sembra di star raccontando il sogno di qualcun'altra...

...  Aspetto un bambino :)

Il punto è che dopo 8 anni di spantecamenti, pianti nascosti, rabbie e delusioni varie, proprio ora non era davvero prevista, 'sta cosa qui, era lontana dai nostri pensieri e, per innumerevoli motivi, forse anche lontana dalle nostre attuali speranze. ... Ma non è forse Dio un grande umorista, che sconvolge i nostri piani e i nostri percorsi, già sufficientemente incasinati anche da soli?
Io l'ho trovato davvero divertente. A due anni dalla domanda di adozione, quando ormai mi ero messa il cuore in pace e attendevo con ansia e timore una telefonata dal Tribunale; dopo un'estate lunga e pesante e un autunno privo di qualunque equilibrio e decisamente sbilanciato verso il caos assoluto; dopo un Natale strano, bello e impegnativo, pieno di emozioni, pensieri malinconici, canti, sorrisi e paralizzanti nostalgie... ecco che a questo regalo qui proprio non pensavo più. E sì che l'ho chiesto, Natale dopo Natale, l'ho chiesto così tanto, che poi alla fine, stremata, credo di aver smesso di chiedere. Non sono mai stata una che insiste più di tanto, io, c'ho sta fissa maledetta che non devo mai dare fastidio a nessuno -_-
Comunque...fatto sta che quando poi, dopo settimane in cui una vocina mi pressava a fare un test (e io facevo la gnorri, "tanto, figurati se..."), ho ceduto. E poi io e lo Chef siamo rimasti minuti interminabili a fissare quelle due lineette rosa, senza spiccicare una parola. E io pensavo solo: "Non è possibile. Perché ora? Non è possibile. Perché non 4 anni fa? Quale assurda alchimia ha fatto succedere questo miracolo in questo esatto momento storico?" E lo so, che voi starete pensando: "Ma sta deficiente non poteva semplicemente gridare "Siiii!! Che bello!! Evvivaaaa!"  e cose simili, invece di farsi papponi mentali, degni di Charlie Brown??" E in effetti vi do pienamente ragione, ma io non sono una normale, primo su tutti e poi sono disgustosamente razionale, che volete, io DEVO pensare e struggermi e domandare, altrimenti scoppio.
Poi, dopo 10 minuti di monologo mentale alla Woody Allen (tutto mentre lo Chef era imbambolato a guardare il test, nel timore che la linea scomparisse e io telefonavo a mia sorella e mi sedevo e alzavo dal tavolo della cucina come una morsa dalla tarantola) l'incredulità è diventata stupore e lo stupore emozione e l'emozione gioia profonda...

Io non so come andrà questo sogno (ve l'ho detto che sono razionale, no? Abbiate pazienza), ma se Qualcuno mi ha fatto questo dono, adesso, qualunque siano i suoi perché, io voglio viverlo a fondo.
Perché per troppo tempo ho pensato che la Vita per me non avesse previsto questo genere di gioie, come una che si imbuca alle feste degli altri, perché non può averne una sua... Adesso vi invito alla mia festa, finalmente, alla nostra festa e spero solo che la torta sia grande quanto la felicità che si è alimentata di tutta questa attesa!

E, per festeggiare, tra le nausee che mi tormentano, la stanchezza che mi rende un bradipo con le occhiaie e le guance pallide, vi offro una fetta di questa torta deliziosa, che mi ricorda un raggio di sole primaverile :)

E, come direbbe il mio adorato Bardo:

"È notte lunga solo quella che mai trova il suo mattino"

(Shakespeare)


Grazie, Mari, per la ricetta!

Ingredienti  
 per uno stampo di 20-22 cm

Per la pasta frolla

120 gr di farina
50 gr di zucchero
50 gr di margarina 
(o burro, se non avete problemi)
1 uovo grande
1 pizzico di sale
la buccia grattugiata di mezzo limone

Lavorate (anche in un robot da cucina o nel bimby, se l'avete) la farina e il burro, fino ad ottenere delle briciole, unitevi lo zucchero, l'uovo, la buccia del limone e il pizzico di sale e impastate velocemente. Otterrete un impasto morbido e appiccicoso. Rivestitevi una tortiera di massimo 22 cm di diametro, unta e infarinata, schiacciando direttamente la frolla sul fondo e sui bordi. Riponete in frigorifero.

Per la crema al limone

100 gr di zucchero
2 tuorli grandi
50 gr di margarina (o burro)*
la buccia grattugiata di 1 limone
il succo del limone
2 cucchiai colmi di farina
200 gr di latte delattosato (o di soia o normale)

Scaldate il latte. 
Sbattete i tuorli con lo zucchero e la buccia del limone, unitevi la farina setacciata e il succo del limone amalgamate bene e versate il composto nel latte caldo. Aggiungete la margarina e portate a bollore, mescolando sempre,  e fate addensare (ma non troppo) la crema. Togliete dal fuoco, lasciate intiepidire e versatela sul guscio di pasta frolla (tenendone da parte un paio di cucchiai)

*secondo me la crema sarebbe buona anche senza margarina o burro, la prossima volta proverò a non metterla.

Per la copertura di pasta margherita

100 gr di margarina ammorbidita a temperatura ambiente
1 pizzico di sale
2 uova
1 tuorlo
2 cucchiai di latte
120 gr di farina
20 gr di fecola di patate
1 bustina di lievito
2 cucchiai di limoncello (mia aggiunta)

Montate le uova con lo zucchero, fino a quando il composto sarà bello gonfio e chiaro, aggiungete la margarina , il pizzico di sale, il latte e il liquore e continuate a mescolare il tutto. Unite infine le farine setacciate insieme al lievito e amalgamate bene. 

Versate il composto sulla crema, coprendola molto bene e livellandola il meglio possibile.
Decorate, con una tasca da pasticciere a bocchetta liscia (ma volendo potete sbizzarrirvi) la superficie, creando dei raggi tipo sole 


Cuocete in forno già caldo a 160° per circa 40-50 minuti (fate la prova stecchino) e coprendo con carta stagnola, se vedete che la superficie si sta scurendo troppo.

Io ho preferito lasciarla nature, senza zucchero a velo, perché mi piaceva si vedessero i raggi :)



34 commenti:

  1. ...sei speciale!!
    baci
    Laura e Simone :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo siete voi, Laura! Un bacio grande grande, vi voglio bene :*

      Elimina
  2. Ma che meraviglia....sono felice per voi, congratulazioni!!!!! Come vedi mai dire mai......godetevi questo momento speciale!!! un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Olga!! Hai ragione, mai pensare che la vita non possa più riservarti sorprese!

      Elimina
  3. Tesoro mio!! Sono così felice, così felice davvero! E' proprio vero che delle volte 'si fa una domanda.. e poi passano minuti, giorni, forse anche anni; e la vita infine risponde!'
    Che sorpresa stupenda.. è normale che tu abbia reagito così, cara! Perchè non te lo aspettavi, perchè è stata una sorpresa doppia e forse.. i sogni non sono mai come li immaginiamo, ma assumono il loro carattere a seconda dello stupore che riescono a regalare!! Tanta gioia, Gabri. A te e al tuo chef. Vivi questo momento nuovo, impossibile da essere immaginato o pensato.. solo provato!! Ti abbraccio forte forte e prendo una fettina di questo raggio di sole per festeggiare con te!! Congratulazioni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi tengo strettissimo questo senso forte di stupore, come una bambina a cui è stato fatto un regalo più grande di lei e spero di contagiare tutti con questa luce che mi porto dentro :))) Sei dolcissima, Ely, come sempre!

      Elimina
  4. congratulazioni!! dev'essere un periodo particolarmente fruttuoso, a me arriverà il secondo nipotino! goditi questa gioia inattesa e a lungo sperata!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma allora augurissimi anche a te!! Baci!

      Elimina
  5. wow sono troooooopo felice per te, che il sole t'ìllumini sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Elisabetta! Sono passata a lasciarti un salutino...che il sole, caldo e accecante, scaldi sempre anche la tua vita!! E non smettere mai di scrivere!

      Elimina
  6. Ho iniziato a leggere questo post pensando si parlasse di torte...e invece...mi sono emozionata molto...e la lettura è stata gradevole!! che fantastica storia!!! Non posso immaginare la tua/vostra gioia!!!!sono felice per voi
    Un saluto Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...beh, se ci pensi, sempre di attesa si tratta, e di speranza che vada tutto bene e di eccitazione e di gioia di condividere :D Un abbraccio, Tiziana!

      Elimina
  7. Ho trovato il tuo blog da poco e mi piace leggerlo. Oggi leggendo questo posto mi hai fatto proprio commuovere, forse anche perché capisco bene come ti senti.
    Sono molto contenta per voi.
    Un saluto.
    Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Sabrina, che bello leggerti! Grazie, ho cercato di evitare di essere troppo "melensa", nello scrivere il post...ma in realtà nel cuore ho tanto zucchero...ahahah Un bacio!

      Elimina
  8. Che meravigliosa notizia! Congratulazioni!
    Sai io sono come te terribilmente razionale ma credo, come dici, che se è successo ora vuol dire che è la cosa giusta!
    Ti auguro davvero tanta felicità <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mannaggia queste testoline che fanno sempre a cazzotti tra cuore e ragione! :D :D

      Elimina
  9. Gioisco per te.. ^_^
    quando meno te l'aspetti, quando rinunci, quando non ci credi più... arrivano i segni..
    a tutto cè un perchè e tu sarai una deliziosa mamma affettuosa, premurosa, in più un ottima cuoca.. niente di più magiaco direi..
    goditi tutto di questa gravidanza, anche le orrende nause, e men che non si dica ti vedrai più bella che mai.. perchè dentro sta nascendo una vita...e riempirà la tua all'inverosimile...
    auguri auguri auguri.. un abbraccio e a presto con le foto del pancione... ♥

    RispondiElimina
  10. maaaeeròòò io ti ho già detto "dall'altra parte" quanto sono felice per te. Io ora non so se esiste veramente Qualcuno,dubito spesso e volentieri (mea culpa)...fatto sta che la vita è veramente imprevedibile e "straordinaria" proprio grazie ai suoi alti e bassi. io continuo a tenete le dita incrociate e gli occhi lucidi per te! vi seguo in questo percorso...ovviamente mangiando questa torta,mi prendo anche più di una fetta perchè "co i dolci so scostumat" ! ;) un bacio gabriiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a parte il fatto che ho appena adocchiato la torta "scostumatissima" che hai postato da poco e mi si è fatta una voragine nello stomaco, quindi ho l'impressione che qui senza costume siamo buona compagnia...ma a questo punto facciamo uno scambio equo, no? Io ingozzo te e tu ingozzi me e vissero felici e contente :D :D aghghghghghgh

      Elimina
    2. ahahhaha ci sto. prendo il treno. aspettami

      Elimina
  11. Che notizia meravigliosa!!! questo mi conforta molto, anch'io ci sto provando da sette anni e, chissà un giorno...un abbraccio grande grande, che emozione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So quanto l'attesa possa essere avvilente e ancora sono terrorizzata che questo sogno possa interrompersi...però non perdere mai la speranza!! E' proprio vero che quello che non succede in anni, può accadere in un minuto :) ti abbraccio forte, Laura!!

      Elimina
  12. Sono commossa! Ho i brividini sulle braccia e secondo me la tua reazione non è stata come la sognavi ma perfettamente comprensibile. Gioisco con voi :-) Sono felicissima che il vostro sogno si stia realizzando piano piano. Davvero! e tanto! Per una volta ti dico che una torta così è poco per una felicità così grande :-) Un abbraccio con tanto affetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...grazie!! :') :') E' così, la vita ti sorprende e lo fa nei tempi e nei modi che ritiene più giusti...e forse così è ancora più bello! Un abbraccio!!

      Elimina
  13. Gabry!!!!!!!Leggo questo post solo adesso..sono davvero ma davvero felice!!!Sono stata un pò assente,per la nascita del mio piccolino,(a proposito mi chiedevi nel blog come sto..e sto benissimo,grazie..)ti faccio un grande in bocca al lupo..stai tranquilla che è la cosa migliore..ti mando un bacione e un abbraccio,Pippi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Pippi, grazie!!! Sono contenta che tu e il cucciolo stiate bene, io diciamo che sono abbastanza in "stand-by" :) Ma spero di riprendermi presto! Un bacio grande!!

      Elimina
  14. Che notizia meravigliosa! questa è la felicità! grazie anche per le tue ricette, sai che ho una cognatina vegana...e quella crostata sopra fa proprio al caso mio? io allergica, lei vegana e marito vegetariano...non sai quanti menù a casa mia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino, Aria!! Anch'io, tra mio padre e le sue mille malattie immaginate e non, la mia intolleranza e lo Chef che dovrebbe mangiare meno...è un caos! ;p Spero ti possa essere utile, allora e che a tua cognata piaccia! :*

      Elimina
  15. Ciao, sono capitata per caso nel tuo blog e per primo devo farti un grande in bocca al lupo per il momento meraviglioso che stai vivendo.....io ho una bimba di tre anni e mezzo e ti assicuro sono sensazioni speciali che con il passare del tempo ricorderai sempre con tanta emozione.
    Poi ti faccio i mie complimenti per il blog.....veramente interessante.
    A presto Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Federica, sono felice e lusingata dai tuoi complimenti! :) Hai ragione, è un'emozione straordinaria e non mi sembra vero neanche ora che sono al 4° mese...è un miracolo troppo grande...!

      Elimina
  16. Gabri, non so se riuscirai a leggere questo mio messaggio. Il post è datato e non so se mai ti giungerà, ma io lo scrivo lo stesso. Sono capitata per caso sul tuo blog, inseguivo una brioche al cioccolato e letto quello che avevi scritto prima (la tua cronaca di un incontro di trepidi genitori adottivi), mi è venuta la curiosità di sapere come poi fosse andata la storia ed ho visto 2 deliziose gambe di bimba e capito il gran dono che ti era giunto. Ho cercato di capirne di più e sono giunta qui, letto ed ora emozionata ti scrivo. Non so se leggerai, forse scrivo più a me che a te, ho vissuto una storia simile alla tua ed ora il mio "dono" a breve compirà 20 anni. Non ho mai dimenticato il prima di lui, è nella pelle, ma non è una cosa brutta, anzi serve a non dare mai scontato nulla. Ti auguro, vi auguro, tanta felicità! Isabella

    RispondiElimina

Impronte sulla sabbia
Grazie per le impronte che lascerete: commenti, suggerimenti, critiche, semplici saluti...saranno tutti graditi!